L’apertura del conto corrente Hello bank! può essere effettuata esclusivamente utilizzando il modulo online.

Richiedere un mutuo Hello! Home è semplicissimo, basta compilare il simulatore che trovi sul sito di Hello bank! in tutti i suoi campi: verrai ricontattato entro 24 ore da uno specialista mutui Hello bank! che ti aiuterà nella scelta del mutuo più adatto alle tue esigenze e ti supporterà durante tutto il corso della tua pratica di mutuo.

Devi fare una cosa sola: andare sul sito hellobank.it: grazie alla nostra partnership con Findomestic, società del gruppo BNP Paribas specializzata nel credito al consumo, troverai sicuramente la proposta giusta. Per agevolare la tua richiesta di prestito, calcola online il preventivo del tuo prestito con il simulatore e conoscerai subito:

  • l'importo e il numero delle rate da rimborsare;
  • il tasso di interesse (TAN e TAEG);
  • l’importo totale dovuto (con possibilità di stampare il preventivo).

Aprire un deposito titoli Hello! Investment è molto semplice e la procedura è interamente online.

Innanzitutto devi accedere alla tua area riservata di Hellobank.it e seguire queste istruzioni:

  • entra nell'area Il mio trading o I miei investimenti e i miei risparmi
  • seleziona Apri Hello! Investment
  • clicca su Aprilo subito
  • seleziona il conto d'appoggio, che servirà per le operazioni di negoziazione, l'accredito delle cedole, l'addebito delle spese di amministrazione e custodia
  • firma il contratto

Per completare la procedura è necessario compiliare il questionario MiFID.

Ricordati che per aprire un deposito titoli Hello! Investment devi avere un conto corrente Hello! Money.

È molto facile: basta recarsi in una filiale BNL e chiedere di passare a Hello bank!, e se sussistono le condizioni per il passaggio verrai contattato e il passaggio sarà attivo in 48 ore. Per ulteriori dettagli consulta l'infografica.

Per i versamenti di contanti sul conto Hello! Money puoi scegliere tra due modalità. Puoi recarti presso una filiale BNL, compilare una distinta e versare i tuoi contanti dietro pagamento di una commissione di 3 euro. Oppure puoi recarti presso un ATM evoluto (i bancomat nei quali è possibile effettuare anche il versamento di contanti) e dopo aver digitato il PIN, inserire le banconote. Questa operazione è gratuita. In entrambi i casi l'aggiornamento del saldo avviene molto rapidamente. Per maggiori dettagli consulta l'infografica



RECLAMI

Hai già interpellato i nostri gestori al numero +39 06 888 29 999 o sul sito via chat e mail? Il nostro personale è il tuo primo interlocutore ed è a tua completa disposizione per una risposta veloce alla tua richiesta di assistenza.

Per eventuali contestazioni alla Banca relativamente a comportamenti o omissioni inerenti prodotti e servizi bancari e finanziari o prodotti e servizi assicurativi e di investimento, puoi presentare un reclamo scritto, scaricando e compilando l’apposito modulo, in formato word o pdf, contenuto in "Risorse e Moduli" a destra.

Ti preghiamo di scegliere una sola modalità di invio per semplificare la presa in carico del tuo reclamo:

In caso di reclamo formale, la Banca risponderà entro:

  • 30 giorni dal ricevimento se il reclamo è relativo a prodotti e servizi bancari (conti correnti, carte di credito e di pagamento, mutui, finanziamenti...);
  • entro 60 giorni se il reclamo è relativo a servizi d'investimento;
  • entro 45 giorni se il reclamo è relativo alla vendita di prodotti assicurativi.

Ti invitiamo ad utilizzare sempre il Modulo Reclami a tua disposizione per inoltrare il reclamo, in quanto nello stesso vengono richieste le informazioni necessarie per poterti identificare e contattare. L'assenza di queste informazioni, potrebbe determinare la mancata presa in carico del reclamo.

I dati da te forniti saranno trattati per le finalità strettamente connesse all'evasione della tua segnalazione, nel rispetto della vigente normativa in materia di privacy (Codice in materia di protezione dei dati personali - D. Lgs. 196/03), in modo da garantire la sicurezza e la riservatezza degli stessi.

Per maggiori informazioni puoi accedere all'informativa generale.

Puoi anche contattarci al numero +39 06 888 29 999 o sul sito via chat e mail.

Modulo Reclami (formato Word)
Modulo Reclami (formato PDF)

RENDICONTI
Rendiconto Contestazioni BNL 2016

Ricorsi e conciliazione

Se, in seguito a un reclamo presentato per controversie relative a operazioni e servizi bancario e finanziari ricevi una risposta non soddisfacente oppure non ricevi risposta entro i termini previsti, prima di ricorrere all’autorità giudiziaria ordinaria puoi rivolgerti all'Arbitro Bancario Finanziario (ABF).
In casi in cui puoi rivolgerti all’Arbitro Bancario Finanziario sono:

  • a) l'operazione o il comportamento contestato è successivo alla data del 1° gennaio 2009;
  • b) la somma richiesta all’intermediario non superi i 100.000 euro, se il reclamo comporta una somma di denaro; senza limiti di importo, se si chiede soltanto di accertare diritti, obblighi e facoltà;
  • c) non siano decorsi più di 12 mesi dalla presentazione del reclamo alla Banca.

Per sapere come rivolgersi all'Arbitro puoi consultare il sito www.arbitrobancariofinanziario.it, oppure richiedere informazioni presso le Filiali della Banca d'Italia, o puoi contattarci al numero +39 06.888.29.999 o sul sito via chat e mail.

Le decisioni dell'ABF non sono vincolanti per le parti che hanno sempre la facoltà di ricorrere all'autorità giudiziaria, sempre tenendo conto di quanto più avanti precisato.

In caso di controversie inerenti alla violazione degli obblighi di informazione, diligenza, correttezza e trasparenza nella prestazione dei servizi di investimento e di gestione collettiva del risparmio, prima di ricorrere all’autorità giudiziaria ordinaria puoi rivolgerti all'Arbitro per le Controversie Finanziarie (ACF), nei casi in cui:

  • a) la somma richiesta all’intermediario non superi i 500.000 euro;
  • b) sugli stessi fatti oggetto di ricorso non siano pendenti altre procedure di risoluzione extragiudiziarie delle controversie;
  • c) sia stato preventivamente presentato un reclamo all’intermediario che ha risposto in maniera insoddisfacente oppure non ha risposto affatto nei 60 giorni successivi alla presentazione.

Il tuo diritto di ricorrere all’Arbitro medesimo non può formare oggetto di rinuncia ed è sempre esercitabile, anche in presenza di clausole di devoluzione delle controversie ad altri organismi di risoluzione extragiudiziale contenute nei contratti. Per ulteriori informazioni si può consultare il sito www.acf.consob.it.

Inoltre puoi attivare una procedura di conciliazione presso organismi di conciliazione accreditati, tra i quali il Conciliatore Bancario Finanziario – Associazione per la soluzione delle controversie bancarie, finanziarie e societarie – ADR, qualunque sia il valore della controversia. Per maggiori informazioni si può consultare il sito www.conciliatorebancario.it.

Resta ferma la possibilità di ricorrere all'autorità giudiziaria ordinaria nel caso in cui la conciliazione si dovesse concludere senza il raggiungimento di un accordo.

Di seguito sono messi a disposizione del Cliente:

GUIDE PRATICHE

Guida Arbitro Bancario Finanziario

Guida Arbitro per le Controversie Finanziarie



Scarica i moduli

Moduli reclami:

ModuloReclami.doc
30KB

Rendiconti gestione reclami:

Rendiconto_Contestazioni_BNL_2016.pdf
51KB

Rendiconto Contestazioni BNL 2016

Guide Pratiche:

Guida_Arbitro_Bancario_Finanziario.pdf
889KB

Guida Arbitro Bancario Finanziario

GuidaArbitroControversieFinanziarie.pdf
687KB

Guida Arbitro Controversie Finanziarie